cimitero

Quando una decina d’anni fa lessi “Le 7 regole per avere successo” di Stephen R.Covey mi incuriosì molto il titolo della seconda regola: Comincia pensando alla fine.

Cosa intenderà l’autore? Possibile che si riferisca a quella “fine? pensai. Lo capii leggendo le prime righe…

Cerca di immaginarti mentre vai al funerale di una persona cara. Stai guidando verso la camera ardente, parcheggi ed esci dall’auto. Entrando nell’edificio puoi vedere i fiori, sentire l’organo che suona. Nel corridoio vedi volti di amici e familiari. Senti che ti accomuna a loro il dolore per la perdita. Poi entri nella camera ardente, guardi il feretro e, improvvisamente, ti trovi faccia a faccia con te stesso. Quello è il tuo funerale, di qui a tre anni. Le persone sono venute per onorarti e testimoniare i loro sentimenti di amore e di apprezzamento per quanto hai fatto.

Prendi una sedia e, nell’attesa che inizi la cerimonia funebre, dai una scorsa al programma che hai in mano. Prenderanno la parola 4 persone:

un congiunto: figlio o genitore, fratelli, sorelle, nipoti
il tuo migliore amico, la persona che meglio ti conosceva;
il terzo a parlare sarà un tuo collega di lavoro;
il quarto sarà un membro dell’associazione sportiva o culturale di cui hai fatto parte.

Adesso rifletti profondamente. Che cosa ti piacerebbe che ciascuna di queste persone dicesse di te e della tua vita? Che tipo di marito, moglie, padre o madre vorresti apparire attraverso le loro parole? Che tipo di figlio o figlia, amico o collega? Guarda attentamente i presenti. In che modo vorresti aver influito sulla loro vita?

Sicuramente le parole di Covey hanno un sapore bizzarro e un po’ surreale. Ma hanno il potere di far riflettere. Il significato non è poi così nascosto. Se prendessimo coscienza che la nostra presenza terrena è “a termine” (spesso sembriamo dimenticarcene), agiremmo allo stesso modo? Daremmo importanza alle stesse cose? Replicheremmo gli stessi comportamenti?

L’insegnamento di Covey è quello di vivere una vita improntata ai propri valori sapendo che arriverà il giorno della fine. E visto che non è prevedibile, è bene dedicare attenzione alle cose veramente importanti stabilendo delle priorità. In sintesi:

  • scegli le persone che accompagnino il tuo cammino;
  • passa del tempo con quelle per te veramente importanti;
  • allena mente, corpo e spirito;
  • sii generoso;
  • fai il lavoro che ami;
  • ama senza paure.

Ad ognuno il compito di compilare il proprio elenco. Buon lavoro!

Ciò che abbiamo dietro di noi e ciò che abbiamo davanti a noi è irrilevante rispetto a ciò che abbiamo dentro (O.W. Holmes)

Già pubblicato | La prima regola Sii Proattivo 

Tratto da: Le 7 regole per avere successo (Stephen R. Covey)
Scritto da: Fabio Columbano

No tags for this post.