Ti capita mai di essere insoddisfatto dei risultati dei tuoi collaboratori? Magari di vederli poco motivati, a volte addirittura svogliati o indisponenti, ma non capisci perché. Eppure, per loro fai tanto, in cuor tuo ritieni di dargli più di quanto ricevi.

Ora voglio farti una domanda: hai mai investito sulla loro formazione? Non mi riferisco a quella sulla sicurezza sul lavoro, tra l’altro obbligatoria (per fortuna). Ma a ciò che fa veramente la differenza in azienda: comunicazione, motivazione, leadership, team building, marketing, vendita, cura del cliente.

Se la risposta è no, stai tranquillo, sei in buona compagnia: in Italia solo il 10% delle aziende fa formazione non obbligatoria. E, casualmente…, sono le aziende di successo.

Ora ti chiederai: cosa c’entra Cristiano Ronaldo in tutto questo?

cr7 rovesciata

Quest’estate ha fatto notizia il suo arrivo in Italia. 33 anni, bello, ricchissimo, ormai icona a livello planetario. Ma, oltre al suo smisurato talento, a Cristiano è riconosciuta una particolarità: è quello che si allena più di tutti.

Si, hai capito bene: il più forte calciatore al mondo, dopo i normali allenamenti con i compagni, si sobbarca sedute individuali di panca e addominali. Da sempre.

Ma perché lo fa? Eppure, ha già vinto 5 palloni d’oro, 5 Champions League, un europeo con il Portogallo, una sfilza di campionati e altre coppe tra Inghilterra e Spagna, svariati titoli di capocannoniere.

La risposta è semplice: perché vuole continuare a essere il migliore.

E alla Juventus, che lo ha acquistato, nessuno si sognerebbe di non allenarsi solo perché si ha una corazzata con Ronaldo e altri 20 campioni. Alla Juventus, come in tutte le squadre sportive professionistiche, la preparazione viene curata in maniera maniacale proprio perché per vincere sono i dettagli a fare la differenza.

Quindi, il messaggio che voglio lasciarti è questo: se vuoi che le performance dei tuoi collaboratori siano all’altezza delle tue aspettative, investi nella loro formazione.

Ora lo so, hai già pronta l’obiezione finale: “tutto vero ma la formazione costa”.

Non ti rispondo direttamente, lascio che a farlo sia Derek Bok, rettore di Harvard, con una sua celebre frase:

harvard

”Se pensate che l’istruzione sia costosa, provate con l’ignoranza“

 

Fabio Columbano

 


Olbia, 30 Novembre 2018

COMUNICAZIONE EFFICACE | Corso di alta formazione con Marcello Boccardo

No tags for this post.